Torino vince a Capo D’Orlando e dà continuità alla vittoria con Biella, complice anche all’assenza di Kinsey. Nel finale, il talento della formazione di Cavina fa la differenza e permette alla Reale Mutua di portare a casa i 2 punti, messi in pericolo da un pessimo secondo tempo.

LA PARTITA

Apre le danze Cappelletti con una bomba, gli fanno eco Alibegovic e Marks. Per Capo D’Orlando segna solo Johnson e dopo 2 minuti Torino guida sul punteggio di 4-11. Bellan, in dubbio fino alla palla a due, segna 4 punti in fila ma Cappelletti e Pinkins rispediscono indietro i biancoblu. Johnson commette fallo antisportivo sul numero 15 di Torino che segna entrambi i liberi. Fa lo stesso Marks e Campani appoggia al vetro il +12 (10-22). Si chiude così il primo quarto anche grazie alla stoppata di Cassar sull’ultima offensiva casalinga.

Johnson prova a dare una scossa ai suoi segnando 6 punti di fila ma Campani continua a trovare il canestro da vicino. Cappelletti segna dall’arco, i liberi di Alibegovic e Diop fanno +14. Cavina imposta la zone press, Risultato: 2 recuperi di Traini e +18 Torino. Alibegovic fa cifra tonda con l’appoggio del 22-42 e Querci prova ad accorciare con la tripla che chiude il primo tempo sul 25-42.

Nella seconda metà di gara, Capo D’Orlando inizia forte con Johnson e Mobio sugli scudi, portandosi sul -10. Pinkins sblocca i suoi con un tiro libero, Alibegovic infila la tripla e Traini segna in penetrazione. Bellan appoggia al vetro ma Marks, da 3, riporta Torino sul +13 (38-51). L’appoggio con fallo di Diop, che segue quello di Mobio, chiude il terzo periodo sul 43-56.

Nella quarta frazione, Torino rischia di buttare via tutto. Una serie di triple siciliane, portano la squadra di Sodini a -3. Timeout Cavina. Al rientro in campo, Alibegovic appoggia al tabellone per il 57-62 ma la Reale Mutua continua ad essere in difficoltà. Regala rimbalzi offensivi e tiri aperti. Proprio su un extra possesso arriva la bomba di Laganà che fa esplodere il Pala Fantozzi. Marks dà ossigeno ai suoi con 5 punti in fila ma Querci e Johnson continuano a macinare punti. Cappelletti non trema dalla lunetta e fa +8 (64-72) con 31 secondi sul cronometro. Il tiro di Neri non trova il fondo della retina e un nervoso Bellan, commette un duro fallo sul playmaker di Torino, giudicato antisportivo dagli arbitri. A terra per più di 15”, Cappelletti, è costretto dal regolamento a lasciare il campo. Subentra Traini che chiude la gara con il 2/2 dalla lunetta: 64-74.

PROSSIMO APPUNTAMENTO

Lunedì 21.10.2019, ore 20.30

Pala Gianni Asti, Torino

Torino-Treviglio

PAGELLE

Jakimovski: ne

Campani (6): gioca bene in attacco ma soffre in difesa. 5,5

Traini (10): bene in attacco e in difesa. Lotta a rimbalzo e ha il merito di segnare gli ultimi due tiri liberi. 6,5

Toscano: subisce un fallo in attacco poi esce dalla partita. 5

Cappelletti (15): partita completa. Subisce 7 falli e recupera 4 palloni. Difende forte e non perde mai la calma. 7

Diop (4): fatica tanto sotto il ferro. 4 rimbalzi sono pochi e non riesce a sfruttare la sua fisicità. 5

Cassar: sv

Alibegovic (15): 5 falli subiti, 8 rimbalzi e tanta difesa. Partita da leader, nonostante il solito problema al tiro da tre. 6,5

Pinkins (6): cattura 6 rimbalzi e subisce 7 falli ma fa anche lui fatica vicino al ferro. Poco cercato. 5,5

Marks (15): nei momenti di difficoltà Torino si affida a lui. Non gioca la sua miglior partita ma è freddo nei momenti decisivi. 6,5

Reggiani: ne

MVP: Alessandro Cappelletti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: