Torino spreca un vantaggio di 9 lunghezze, accumulato nella prima metà di gara e cade a 1.7” dal termine, in un altro finale poco felice per la Reale Mutua. Dopo il canestro di Easley, i gialloblu non riescono a mettere il pallone in campo entro i 5” consentiti da regolamento, chiudendo definitivamente la partita.
LA PARTITA
Apre la sfida il facile appoggio di De Nicolao. Risponde Campani, a cui fa eco Pinkins. Con i liberi di Marks, Torino tocca il +6 (4-10). Cavina preferisce non rischiare troppo Alibegovic e lo sostituisce dopo 2.30. Easley fa 4-0, riporta vicini i suoi e con un altro sottomano permette ad Agrigento di tornare avanti (12-10), costringendo il coach della Reale Mutua a fermare il cronometro. James segna il primo canestro da 3 della partita e, con un jumper, regala il nuovo vantaggio ai siciliani, rispondendo a Marks e Pinkins. L’ultimo possesso dei padroni di casa non porta punti e il primo quarto si chiude sul 19-18.
Cappelletti apre la seconda frazione con una tripla e l’assist per Pinkins: 19-24 e timeout Cagnardi dopo 1 minuto di gioco. Marks aggiorna il massimo vantaggio ospite, diventando il primo giocatore della gara a raggiungere la doppia cifra. Pepe segna da 3 e prova a cambiare l’inerzia della partita. James lo segue e Agrigento torna sul -4 (24-28). La Reale Mutua regala spazio al 23 che infila la tripla del -2 dopo l’1/2 dalla lunetta di Easley. De Nicolao impatta la gara sul 30-30 e l’and one di James fa esplodere il Pala Moncada. Pinkins corregge l’errore di Traini e riporta in vantaggio i gialloblu, infilando successivamente la bomba del +5 (34-39). L’inchiodata di Marks costringe al timeout Cagnardi. Gli ultimi possessi fruttano liberi per entrambe le squadre e, sulla sirena, Cassar appoggia il definitivo 38-47.
I primi punti del secondo tempo sono di Ambrosin che scippa Cappelletti e vola in campo aperto ad appoggiare il 40-47. Alibegovic (×2), De Nicolao e James infilano 4 triple e il punteggio rimane altissimo, favorendo lo spettacolo. Il 23 biancoblu inventa per il -3 ma il sottomano di Pinkins dà nuovamente margine a Torino (57-62). Pepe spara da 10 metri sulla sirena dei 24” e trova il fondo della retina, rispondendo alla schiacciata di Alibegovic. Easley inchioda il -2 e il PalaMoncada esplode nuovamente. Cappelletti conquista e trasforma due tiri liberi con 4” sul cronometro chiudendo la terza frazione sul 64-68.
1/2 dalla lunetta di Easley e canestri per James e Cappelletti: 67-70. James segna e subisce il quinto fallo di Toscano, Ambrosin infila la tripla e Agrigento mette la testa avanti: 73-72. Cappelletti inventa dall’arco, risponde Pepe e il Pala Moncada diventa una bolgia. Alibegovic segna ancora da 3, James da 2: parità. Campani corregge l’errore del play ex-Virtus, Marks fa +4 con una magia ma Pepe, con un’altra bomba, riporta sotto la Moncada. Dal post il capitano torinese garantisce un possesso pieno di vantaggio, subito annullato dalla guardia biancoblu. Marks appoggia l’84-86 ma Ambrosin, dall’angolo, porta avanti i padroni di casa. Alibegovic segna col fallo e trasforma il gioco da 3 per l’87-89. 2/2 per la guardia di Chicago e Torino sale sul +4. Altra bomba di Pepe e 90-91. Easley corregge l’errore del numero 40 biancoblu con 1.7 sul cronometro. Violazione di 5” sull’ultima rimessa per Torino e Agrigento porta a casa la gara col punteggio di 92-91.

PROSSIMO APPUNTAMENTO
Domenica 24 novembre 2019, ore 18.00
Pala Sojourner, Rieti (RI)
NPC Rieti – Torino

LE PAGELLE
Jakimovski: ne
Campani (4): 3 rimbalzi e 3 falli in 26 minuti. Fatica e soffre la fisicità di Easley. 5
Traini (2): un appoggio in sottomano e poco altro. Fuori dalla partita. 5
Toscano (5): 5 falli e 3 palle perse, non riesce ad incidere neanche nella metà campo difensiva. 5
Cappelletti (14): subisce 5 falli, distribuisce 7 assist ma perde 6 palloni. Non riesce a mettere in campo il pallone nell’ultima situazione. 6
Cassar: sv
Ianuale: ne
Alibegovic (25): il mal di schiena non influisce sulla prestazione. Tira bene anche dall’arco e si rivela incontrastabile. 7,5
Pinkins (17): vicino alla doppia doppia con 9 rimbalzi conquistati ma nel secondo periodo scompare. 6,5
Marks (24): 8 falli subiti e 10/12 dal campo. Inventa in più di un’occasione e in difesa è solido. 7,5
Reggiani: ne

MVP: Mirza Alibegovic

Marco Piasentin

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: